MASTER EVO 90 / MASTER EVO 180

MASTER EVO per aggredire il pezzo su più lati dimezzando il tempo ciclo
> Affidabile perché utilizza gli stessi gruppi Master 1 e Master 2
> Flessibile perché configurabile a 4/5 assi indifferentemente con asse A o B
> Produttiva perché i due elettromandrini aggrediscono contemporaneamente il pezzo


Dispone di due mandrini a 90° o 180° che possono operare contemporaneamente sullo stesso pezzo, ciascuno dotato di proprio ATC a 32 utensili.

> Indicata per:


  • Pezzi molto complessi che richiedono un elevato numero di utensili
  • Pezzi che presentano diverse operazioni a 90° tra di loro o simmetriche.
  • Pezzi con elevato tempo di cambio utensile rispetto al tempo di lavoro; i due mandrini possono lavorare in sequenza, azzerando il tempo di cambio utensile.
Tornitura integrata
Su uno dei due mandrini è possibile flangiare una testa Komet PKE 250 per operazioni di tornitura gravose ed in tempo mascherato.

> Modulo assi
Il “Modulo assi” è costituito da un modulo “box in box” con traslazione assi su guide temprate tramite pattini a ricircolazione, viti a ricircolo di sfere e servomotori brushless assiali. Posizioni controllate da trasduttori digitali assiali. Elettromandrino da 25 o 47 kW, in funzione del materiale da lavorare.

> Cambio utensile
Master è dotata di sistema ATC, un sistema cambio utensili automatico composto da tre gruppi: magazzino a disco rotante con celle portautensili e braccio porta pinze con bloccaggio automatico, entrambi di costruzione DVK System, ed un gruppo rotazione/estrazione a camme. Il disco è di tipo bidirezionale random gestito da servomotore brushless.

> Morsa presa pezzo
Il cuore di Master è sicuramente la morsa autocentrante a due griffe, con chiusura parallela da cilindro oleodinamico e corsa 25+25 mm. Tutto il gruppo è lubrificato con grasso e pressurizzato aria/olio. Satellite con rotazione morsa autocentrante “asse A” e rotazione griffe “asse B”, gestiti da servomotori brushless posti all’esterno dell’ingombro morsa. 360.000 divisioni su entrambi gli assi con rotazioni in continuo e bloccaggio oleodinamico. Il supporto rotante centrale opzionale permette la chiusura di due pezzi sovrapposti. In alternativa è possibile “staffare” il pezzo mediante dispositivi idraulici.

Opzioni
> Prefiltro e aspiratore monocentrifuga
> Evacuatore trucioli a piastre o a catena dragante, con o senza filtro
> Adduzione refrigerante interna al mandrino ad alta pressione
> Gestione vita utensile in automatico
> Controllo corrente di taglio associato alla vita utensile
> Fotocellula laser presetting lunghezza e diametro utensili
> Tastatore 3D RMP60 per azzeramento e misura pezzi via radio
> Compensazione in automatico deriva termica assi X,Y,Z


> U-Turning
Testa a tornire CNC (mod. TA-125 D’Andrea e KomTronic UAS115). Innovativa soluzione per esecuzione di tornitura interna ed esterna, canalini, alesature coniche anche variabili, raggiature concave e convesse, filettature cilindriche e coniche, spirali fonografiche ecc. L’avanzamento della slitta portautensile è gestito da un asse del CN della macchina.
Italiano