MASTER PLUS 1 / MASTER PLUS 2

MASTER PLUS La serie Master plus nasce da una evoluzione delle consolidate Master 1 e Master 2. Le isole robotizzate in taluni casi presentano problemi di sicurezza e layout non sempre favorevoli. Abbiamo risposto a queste esigenze specifiche integrando l’impianto di carico/scarico all’interno della macchina, ottenendo una soluzione molto compatta, estremamente versatile e configurabile in funzione delle diverse esigenze produttive. Per queste tipologie di macchine è possibile l’implementazione di un magazzino utensili ausiliario, al fine di poter gestire utensili “gemelli” e/o aumentare la capacità di utensili a disposizione, da 32 a 100.

Master 1 plus
Al modulo di lavoro Master 1 è stato abbinato un modulo di carico/scarico, con inserimento pezzi laterale.
• Fronte macchina completamente libero
• Facilità d’accesso per attrezzaggio e manutenzione
• Lavorazioni in estrema sicurezza operatore
• Grande autonomia per lavorazioni non presidiate
• Tempi di installazione ed avviamento macchina estremamente ridotti
Master 2 plus
Concettualmente Master 2 plus proviene da Master 2 con l’inserimento tra le due aree di lavoro di una zona dicarico/scarico pezzi automatizzata.
In realtà è il risultato dell’implementazione su Master 1 plus di un secondo modulo di lavoro.
• Possibilità di attrezzaggio su un modulo e lavorazione sull’altro
• Possibilità di lavorare in automatico su un modulo ed in manuale sull’altro
• Totale indipendenza tra i 2 moduli di lavoro
Le due aree di lavoro sono separate da una paratia mobile comandata pneumaticamente, in sincronia con le due protezioni operatore. Questo permette di ridurre al minimo il tempo di carico/scarico e la ripresa dei pezzi tra le due morse. Ciascun modulo è dotato di un proprio magazzino utensili a 32 posizioni.

> Modulo assi
Il “Modulo assi” è costituito da un modulo “box in box” con traslazione assi su guide temprate tramite pattini a ricircolazione, viti a ricircolo di sfere e servomotori brushless assiali. Posizioni controllate da trasduttori digitali assiali. Elettromandrino da 25 o 47 kW, in funzione del materiale da lavorare.

> Cambio utensile
Master è dotata di sistema ATC, un sistema cambio utensili automatico composto da tre gruppi: magazzino a disco rotante con celle portautensili e braccio porta pinze con bloccaggio automatico, entrambi di costruzione DVK System, ed un gruppo rotazione/estrazione a camme. Il disco è di tipo bidirezionale random gestito da servomotore brushless.

> Morsa presa pezzo
Il cuore di Master è sicuramente la morsa autocentrante a due griffe, con chiusura parallela da cilindro oleodinamico e corsa 25+25 mm. Tutto il gruppo è lubrificato con grasso e pressurizzato aria/olio. Satellite con rotazione morsa autocentrante “asse A” e rotazione griffe “asse B”, gestiti da servomotori brushless posti all’esterno dell’ingombro morsa. 360.000 divisioni su entrambi gli assi con rotazioni in continuo e bloccaggio oleodinamico. Il supporto rotante centrale opzionale permette la chiusura di due pezzi sovrapposti. In alternativa è possibile “staffare” il pezzo mediante dispositivi idraulici.

Opzioni
> Prefiltro e aspiratore monocentrifuga
> Evacuatore trucioli a piastre o a catena dragante, con o senza filtro
> Adduzione refrigerante interna al mandrino ad alta pressione
> Gestione vita utensile in automatico
> Controllo corrente di taglio associato alla vita utensile
> Fotocellula laser presetting lunghezza e diametro utensili
> Tastatore 3D RMP60 per azzeramento e misura pezzi via radio
> Compensazione in automatico deriva termica assi X,Y,Z


> U-Turning
Testa a tornire CNC (mod. TA-125 D’Andrea e KomTronic UAS115). Innovativa soluzione per esecuzione di tornitura interna ed esterna, canalini, alesature coniche anche variabili, raggiature concave e convesse, filettature cilindriche e coniche, spirali fonografiche ecc. L’avanzamento della slitta portautensile è gestito da un asse del CN della macchina.
Italiano